Termini e condizioni INMATEC GaseTechnologie GmbH & Co. KG

Aggiornamento maggio 2013

1. Ambito di applicazione - Informazioni generali

1.1 A tutti i rapporti giuridici tra INMATEC e i nostri partner contrattuali si applicano esclusivamente i presenti termini e condizioni. Termini e condizioni della parte contraente sono esclusi, e divengono parte del contratto solamente se espressamente approvati per iscritto. I presenti termini e condizioni si applicano anche quando INMATEC, pur se a conoscenza di condizioni della parte contraente in conflitto con o diverse dai presenti termini e condizioni, svolge servizi senza riserva.

1.2 I presenti termini e condizioni si applicano anche alle operazioni future, ossia a tutte le operazioni tra INMATEC e la parte contraente, anche se essi non vengono espressamente concordati nuovamente.

1.3 Tutte le forniture e i servizi di INMATEC avvengono esclusivamente in conformità con i presenti termini e condizioni, a meno di accordi diversi presi per iscritto.

2. Offerta - Stipula del contratto - Documenti dell'offerta

2.1 Le offerte INMATEC sono sempre soggette a modifiche.

2.2 Gli ordini scritti e verbali della parte contraente costituiscono offerte vincolanti della stessa. INMATEC può accettare l'offerta del contraente entro due settimane. Le offerte e gli altri accordi, nonché gli accordi verbali sussidiari e le garanzie verbali sono efficaci e vincolanti solo dopo la conferma scritta da parte di INMATEC. In caso di consegna immediata, la conferma l'ordine può essere sostituita con l'invio della merce.

2.3 INMATEC detiene i diritti di proprietà e d'autore su tutte le illustrazioni, i disegni, i calcoli e altri documenti. Ciò vale anche per i documenti scritti indicati come "confidenziali". La loro divulgazione richiede il preventivo consenso scritto di INMATEC.

3. Prodotti - Modifiche ai prodotti

3.1 La natura della merce INMATEC è determinata esclusivamente dalle specifiche concordate.

3.2 Tutti gli esempi, i campioni, i disegni, le altre descrizioni e indicazioni di INMATEC servono solamente ad offrire una panoramica della merce; essi non fanno parte del contratto.

3.3 INMATEC può apportare modifiche alla merce in qualsiasi momento, nella misura in cui queste:

3.3.1 siano necessarie al fine di ottemperare a requisiti di legge o a requisiti di sicurezza dei prodotti, e

3.3.2 non influiscano significativamente sulle caratteristiche e sulle funzioni dei prodotti, nonché

3.3.3 siano ragionevoli per il cliente.

4. Prezzi - Adeguamento dei prezzi - Condizioni di pagamento - Ritardi nei pagamenti - Risoluzione

4.1 Le forniture e i servizi di INMATEC si basano di norma sui prezzi in vigore al momento dell'ordine.

4.2 Solo nel caso in cui il periodo concordato tra l'ordine e la consegna sia maggiore a quattro mesi, INMATEC ha diritto a mettere in conto al contraente i prezzi di mercato in vigore alla consegna della merce.

4.3 L'IVA prevista per legge non è inclusa nei prezzi indicati da INMATEC. Essa verrà indicata separatamente in fattura per l'importo previsto dalla legge.

4.4 I prezzi concordati si intendono franco fabbrica presso Herrsching (EXW Herrsching, INCOTERMS 2010), se non diversamente concordato per iscritto.

4.5 Le spese di consegna e di trasporto (compreso l'eventuale supplemento per merci pericolose), il carreggio, le spese per l'assicurazione del trasporto ecc. sono a carico del contraente. Lo stesso vale per eventuali dazi doganali, IVA all'importazione in paesi terzi, ecc.

4.6 Le fatture sono dovute al ricevimento della merce. Il contraente entra in mora anche senza preavviso se l'importo non pagato non viene ricevuto nei termini di pagamento concordati, con la fine del periodo di pagamento in INMATEC; qualora non si concordi alcun termine di pagamento, il contraente entra in mora al più tardi 30 giorni dopo il ricevimento della fattura. Per la puntualità dei pagamenti fa testo l'accredito completo dell'importo sul conto di INMATEC.

4.7 Se assegni e cambiali vengono accettati da INMATEC, ciò avviene solo pro solvendo. L'imposta di bollo sulle cambiali è a carico della parte contraente.

4.8 Tutti i pagamenti dovranno essere effettuati in EURO, a meno che a meno che non si concordi per iscritto una valuta diversa.

4.9 Qualora INMATEC stipuli accordi speciali con il contraente, essi si applicano solo a condizione che il contraente adempia ai propri obblighi di pagamento regolarmente, in modo puntuale e per il loro intero ammontare. In caso di mancata ottemperanza, anche parziale, INMATEC ha il diritto di revocare immediatamente l'accordo speciale.

4.10 Qualora la parte contraente sia in ritardo nei pagamenti o INMATEC venga a conoscenza di circostanze che rendono dubbia la solvibilità della controparte, INMATEC ha il diritto di esigere l'immediato pagamento dei crediti non riscossi, anche se differiti, ceduti in garanzia o emessi a titolo di cambiale. Senza pregiudizio di altri diritti, INMATEC può riservarsi di effettuare le successive forniture solo contro pagamento anticipato. In particolare, INMATEC si riserva di risolvere gli accordi senza preavviso qualora la parte contraente o terze parti richiedano l'apertura di una procedura di insolvenza per il patrimonio della parte contraente.

5. Fornitura - Tempi di consegna - Ritardi

5.1 La consegna delle merci avviene dallo stabilimento di Herrsching (EXW Herrsching, INCOTERMS 2010).

5.2 INMATEC ha il diritto di effettuare consegne parziali se ciò è ragionevole per il contraente.

5.3 Via e mezzi di trasporto sono a discrezione di INMATEC. Se la parte contraente lo desidera, INMATEC assicura la merce a spese del contraente (punto 4.5).

5.4 Le scadenze e i termini di consegna non sono vincolanti.

5.5 Il tempo di consegna indicato da INMATEC inizia solamente previo chiarimento di tutti gli aspetti tecnici. Il rispetto dell'obbligo di consegna di INMATEC ha inoltre come prerequisito il corretto e puntuale adempimento degli obblighi del contraente.

5.6 In caso di forza maggiore, INMATEC ha il diritto di rimandare la fornitura finché persistono le circostanze avverse. Qualora non sia possibile prevedere la fine delle circostanze avverse, INMATEC ha diritto di recedere completamente o in parte dagli obblighi contrattuali. Per forza maggiore si intendono tutte le circostanze fuori dal controllo di INMATEC a causa delle quali la consegna della merce è temporaneamente impossibile o irragionevolmente difficile, in particolare guerre, catastrofi naturali, scioperi, serrate, provvedimenti delle autorità, divieti a importazione ed esportazione, scarsità di energia e materie prime, simili eventi gravi nonché ritardi nell'autoapprovvigionamento non imputabili a INMATEC. Lo stesso vale in caso di condizioni eccezionali di traffico e viabilità.

5.7 Se tali circostanze perdurano per più di due mesi, il contraente ha il diritto di recedere dal contratto, dopo un periodo di tempo ragionevole, se può dimostrare che la parte rimanente di adempimento del contratto non è più di suo interesse a causa del ritardo. Il termine fissato dal contraente per completare l'adempimento deve essere di un minimo di quattro settimane ed essere specificato per iscritto.

6. Luogo di adempimento

Il luogo di adempimento per tutte le forniture e i servizi di INMATEC è Herrsching. Eventuali condizioni divergenti si applicano solamente se concordate per iscritto.

7. Garanzia:

7.1 Qualora il contraente preveda di far valere i diritti di garanzia per i vizi della cosa, è necessario che egli abbia adempiuto ai propri obblighi di ispezione e denuncia ai sensi dell'art. 377 del Codice Commerciale tedesco. Eventuali difetti evidenti devono essere segnalati a INMATEC per iscritto immediatamente e in ogni caso al più tardi entro sette giorni dal ricevimento della merce. Eventuali difetti nascosti devono essere segnalati immediatamente dopo la loro scoperta.

7.2 Per ciascun reclamo, INMATEC ha il diritto di ispezionare e verificare la merce difettosa. Il contraente dovrà, per quanto in proprio potere, sostenere INMATEC nell'identificazione del difetto e nel successivo adempimento. In particolare, il contraente è tenuto a fornire un rapido accesso ai documenti dai cui è possibile evincere le circostanze del difetto.

7.3 I sopraccitati diritti di garanzia per i vizi della cosa possono essere fatti valere soltanto se la merce è stata impiegata e utilizzata secondo le condizioni di utilizzo, le istruzioni e le disposizioni stabilite nel manuale d'istruzioni.

7.4 Nel caso di prodotti difettosi, a scelta di INMATEC, avviene la riparazione del difetto o la consegna di prodotti non difettosi.

8. Responsabilità - Prescrizione - Esenzione

8.1 INMATEC è responsabile senza limitazioni per dolo e colpa grave.

8.2 INMATEC è responsabile per colpa lieve soltanto in caso di violazione di un obbligo il cui adempimento consente la corretta esecuzione del contratto e sul cui rispetto il contraente può regolarmente confidare. In tali casi, la responsabilità di INMATEC si limita ai danni prevedibili tipici di tale contratto.

8.3 Le limitazioni e le esclusioni di responsabilità di cui al presente punto 8 non si applicano ai reclami derivanti dalla legge sulla responsabilità del prodotto e ai danni per violazione della vita, del corpo o della salute.

8.4 Se la responsabilità di INMATEC è esclusa o limitata, ciò si applica mutatis mutandis alla responsabilità personale di organismi, dipendenti, rappresentanti e ausiliari di INMATEC.

8.5 Il termine di prescrizione per i diritti di garanzia (punto 7) della parte contraente è di un anno dal trasferimento del rischio (punto 10). Ogni altra richiesta di risarcimento danni si prescrive un anno dopo la notifica del danno. Ciò non si applica ai diritti sorti per dolo o colpa grave, ai danni per violazione della vita, del corpo o della salute o ai diritti derivanti dalla legge sulla responsabilità del prodotto.

8.6 La parte contraente esonera INMATEC, i suoi organismi, dipendenti, rappresentanti e ausiliari, alla prima richiesta, da qualsivoglia pretesa di terzi nei confronti di INMATEC e/o delle persone citate derivante dalla violazione colposa di un obbligo imputabile alla parte contraente. La parte contraente è tenuta a risarcire INMATEC e le persone citate di tutte le spese necessarie e ragionevoli per la difesa legale.

9. Cessione - Diritti di ritenzione - Compensazione

9.1 La parte contraente non è autorizzata a cedere i propri diritti nei confronti di INMATEC. Ciò non si applica nei casi di cui all'art. 354a del Codice Commerciale tedesco.

9.2 La parte contraente ha diritto al risarcimento solo se le sue contropretese sono incontestate o legalmente accertate.

9.3 Lo stesso vale per i diritti di ritenzione e di rifiuto delle prestazioni ai sensi degli artt. 320 e 273 del Codice Civile tedesco. La parte contraente può esercitare tali diritti solo se derivano dallo stesso rapporto contrattuale. In un rapporto commerciale in corso, ogni singolo ordine è considerato come un contratto.

10. Trasferimento del rischio

10.1 Il rischio materiale viene trasferito alla parte contraente dalla fabbrica di Herrsching (EXW Herrsching, INCOTERMS 2010).

10.2 Qualora una spedizione subisca un ritardo per motivi non imputabili a INMATEC, il rischio si trasferisce alla parte contraente dopo la ricezione della comunicazione di disponibilità alla spedizione.

10.3 In tutti gli altri casi, il rischio passa alla parte contraente al trasferimento. Il trasferimento avviene anche se la parte contraente ha un ritardo nell'accettazione.

11. Riserva di proprietà - Assicurazione

11.1 Tutte le merci fornite da INMATEC rimangono di proprietà di INMATEC fino al ricevimento di tutti i pagamenti stabiliti nel contratto e di tutti gli altri crediti nei confronti del contraente relativi al rapporto commerciale. Questo vale in paticolar modo per i gas e le bombole di gas forniti, e per tutti gli impianti e le parti di impianti, anche se destinati ad ulteriori elaborazioni.

11.2 Il contraente è tenuto a trattare in beni con cura nel rispetto della riserva di proprietà. Egli è inoltre tenuto ad assicurare tali beni a proprie spese contro perdita, danni da incendio e acqua, furto e rischi naturali per l'ammontare del loro prezzo di acquisto.

11.3 Il contraente ha il diritto, previo consenso scritto di INMATEC, di vendere le merci soggette a riserva di proprietà nell'ambito del normale svolgimento della propria attività, a condizione che non sia in ritardo nei pagamenti. Il contraente cede fin da subito a INMATEC tutti i crediti per l'importo della fattura di INMATEC derivanti dalla rivendita a suoi clienti o a terzi, indipendentemente dal fatto che le merci siano state rivendute con o senza previa trasformazione o combinazione. INMATEC accetta questa cessione.

11.4 Il contraente rimane autorizzato a recuperare tale credito anche dopo la cessione. La facoltà di INMATEC di recuperare autonomamente tali crediti stessi rimane inalterata. Tuttavia, INMATEC si impegna a non recuperare il credito fintanto che il contraente ottemperi agli obblighi di pagamento derivanti dai proventi ricevuti, in particolare fintanto che non sussistano ritardi nei pagamenti, ovvero richieste di aprire una procedura di insolvenza per il proprio patrimonio, ovvero sospensione dei pagamenti. In tal caso, INMATEC può richiedere al contraente di rivelare i crediti ceduti e i relativi debitori, di fornire tutte le informazioni necessarie per il loro recupero, di consegnare i relativi documenti e di informare i debitori (terzi) della cessione. INMATEC si impegna a svincolare le garanzie ad essa spettanti su merci e crediti, su richiesta della parte contraente, se il valore di realizzo delle garanzie supera i crediti garantiti di oltre il 10%.

11.5 Qualora un terzo faccia pignorare merci soggette a riserva di proprietà o comprometta in altro modo la proprietà di INMATEC, il contraente è tenuto ad informare immediatamente INMATEC, in modo che INMATEC possa istituire procedure di impugnazione atte a proteggere la propria proprietà, in particolare le azioni previste dall'art. 771 del Codice di Procedura Civile tedesco. Inoltre, il contraente è tenuto a rendere noto ai terzi e all'ufficiale giudiziario interessati che il prodotto in questione è di proprietà di INMATEC. Qualora il terzo interessato non sia in grado di rimborsare a INMATEC le spese giudiziarie ed extragiudiziali relative a queste misure di protezione, il contraente è responsabile nei confronti di INMATEC per le spese non rimborsate.

11.6 La parte contraente è tenuta a informare INMATEC immediatamente circa eventuali danni della merce soggetta a riserva di proprietà, nonché circa l'eventuale cambiamento di sede del contraente.

11.7 In caso di comportamento colposo della parte contraente, in particolare in caso di ritardi nei pagamenti, INMATEC ha il diritto di riappropriarsi della merce. Il ritiro della merce non implica il recesso dal contratto, se non dichiarato espressamente per iscritto da INMATEC. Dopo il ritiro della merce, INMATEC ha il diritto al suo sfruttamento. I relativi ricavi - con deduzione di ragionevoli costi di sfruttamento, che INMATEC mette in conto forfettariamente per il 10% dei proventi di vendita - vengono detratti dal debito del contraente.

12. Forma scritta - Accordi sussidiari

12.1 Non sono stati definiti accordi verbali supplementari. Tutti gli accordi presi tra INMATEC e la parte contraente richiedono la forma scritta. Per il contenuto e l'interpretazione di contratti, modifiche o integrazioni dei contratti, nonché per singoli accordi, è determinante un accordo scritto o la conferma scritta di INMATEC. Per ottemperare all'obbligo della forma scritta, è sufficiente la spedizione della dichiarazione a mezzo fax o e-mail.

12.2 I collaboratori, gli agenti o i dipendenti di INMATEC non hanno diritto a discostarsi dal contenuto dell'accordo concluso mediante consenso o assicurazione in forma orale o scritta, né a integrare il contenuto del contratto o a fornire garanzie. Ciò non si applica a consensi o assicurazioni, integrazioni o garanzie emesse dagli organismi di INMATEC o dai loro rappresentanti, nella misura in cui essi siano autorizzati a questo scopo.

13. Successione

I diritti e gli obblighi derivanti da accordi conclusi tra INMATEC e le sue controparti contrattuali, e ogni altro rapporto giuridico, sono trasferiti ai successori della parte contraente. La parte contraente è tenuta a notificare senza indugio qualsiasi cambiamento, in particolare nella sua ragione sociale o forma giuridica, per iscritto e anche se non richiesto. Il contraente sarà responsabile per eventuali svantaggi procurati dolosamente a INMATEC a causa di comunicazioni mancate o tardive.

14. Diritto applicabile

A tutti i rapporti giuridici tra INMATEC e la parte contraente si applica esclusivamente la legge della Repubblica Federale di Germania. Non si applica l'accordo delle Nazioni Unite sulla vendita internazionale di merci (CISG).

15. Invalidità parziale

Qualora singole disposizioni o parti di questi termini siano o diventino non valide, la validità di tutte le altre disposizioni rimane inalterata. La disposizione non valida va sostituita con un accordo che si avvicini il più possibile allo scopo del contratto e alla volontà delle parti.

16. Giurisdizione - Clausola compromissoria

16.1 Foro competente esclusivo è Monaco di Baviera. INMATEC ha il diritto di citare in giudizio la parte contraente anche presso il suo foro competente.

16.2 Nei casi in cui la controparte in questione abbia sede al di fuori dell'Unione Europea o in Svizzera, le controversie derivanti da o in connessione con il presente contratto saranno risolte in via definitiva mediante il Regolamento Arbitrale dell'istituzione tedesca di arbitrato (DIS). Per la sede dell'arbitrato si conviene Monaco di Baviera, i membri del collegio arbitrale saranno tre; la lingua dell'arbitrato sarà il tedesco.

INMATEC GaseTechnologie GmbH & Co. KG
Gewerbestr. 72
82211 Herrsching a. A.
Germania
Tel: +49 (0) 8152 90 97 - 0
Fax: +49 (0) 8152 9097 - 10
Email: info@inmatec.com
www.inmatec.com

REV 001/05/13

© All rights reserved
Placeholder Mac 4

Add your Content here

Donec quam felis, ultricies nec, pellentesque eu, pretium quis, sem. Nulla consequat massa quis enim. Donec pede justo, fringilla vel, aliquet nec, vulputate eget, arcu.